L’anatocismo è la capitalizzazione degli interessi su un certo capitale in modo che essi siano a loro volta produttivi di altri interessi. Alla base del fenomeno dell’anatocismo sui mutui è l’utilizzo della metodologia di ammortamento alla francese nella quale viene applicato, in maniera del tutto inaspettata, quanto illegittima, l’interesse composto e non quello semplice (previsto dal nostro codice civile all’art. 1283). Perché gli interessi nella capitalizzazione composta lievitano di più ce lo mostra il confronto tra le formule usate per il calcolo degli interessi semplici e quelli composti. Se nella capitalizzazione semplice gli interessi crescono in maniera lineare, in quella composta crescono in maniera esponenziale.

  • Interesse semplice 𝐼𝑠=𝐶*(1+𝑛*𝑖)
  • Interesse composto 𝐼𝑐=𝐶*(1+𝑖)𝑛

Con “C” capitale e “n” periodo considerato

RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA GRATUITA

SCOPRI SUBITO SE PUOI OTTENERE UN RIMBORSO DALLA TUA BANCA!

Anatocismo mutuo: documentazione necessaria

Il mutuo è un contratto di prestito a medio lungo termine, e consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto (mutuante) ad un altro soggetto (mutuatario) contro la prestazione di una garanzia. Possiamo distinguere diverse tipologie di contratto di mutuo in base allo scopo del loro utilizzo:

  • mutuo fondiario (immobiliare)
  • mutuo edilizio
  • mutuo per ristrutturazione
  • mutuo per liquidità
  • mutuo chirografario

L’analisi preliminare necessità di tutta la documentazione riguardante il rapporto con la banca quindi il contratto di mutuo stipulato tra le parti, eventuali modifiche di questo contratto, il piano di ammortamento e i documenti contabili ricevuti dalla banca.

Legislazione riguardante l’ anatocismo sui mutui

anatocismo mutuo Il rimborso della somma mutuata avviene secondo un piano di ammortamento concordato con il mutuatario. In generale, il mercato dei mutui è sbilanciato a favore delle banche, che ne stabiliscono le condizioni economiche e contrattuali anche in modo non legittimo. Per far fonte ai continui abusi nell’interpretazione del Codice Civile la Cassazione Civile con la sentenza n. 2593 del 20 febbraio 2003 ha applicato la norma imperativa prevista dall’art. 1283 c.c. anche ai contratti di mutuo. Il principio dell’art. 1283 c.c., applicato al mutuo, recita chiaramente: Art. 1283 Anatocismo recita: “In mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi.”

In momenti difficili come questi che stanno vivendo le imprese italiane nell’attuale periodo è importante far rientrare il prima possibile in azienda liquidità. Con la scarsa concessione di nuovi crediti diventa ancora più importante verificare se possiamo recuperare delle rilevanti somme di denaro dalle banche, denaro che in simili momenti può fare la differenza.

RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA GRATUITA

SCOPRI SUBITO SE PUOI OTTENERE UN RIMBORSO DALLA TUA BANCA!

Copyright © Gruppo IMIS s.r.l. 2013. All Rights Reserved. SEDE LEGALE via Cassolo, 6 - 20122 Milano - P.IVA 08188690963 - N°REA MI-2008369
E. info@gruppoimis.it | Privacy & Cookie